Terapia Emdr per il bullismo

Terapia Emdr per il bullismo

Ho usato spesso la terapia Emdr in casi di bullismo.

Forse ricordi quando a scuola hai visto mettere in ridicolo una compagna o un compagno di classe oppure hanno preso in giro te. 

Terapia EMDR per il bullismo

O addirittura hai visto mettere in pratica umiliazioni.

Sono tutti quei comportamenti che chiamiamo appunto bullismo. 

La terapia EMDR aiuta lo sviluppo della personalità

In questo articolo parlerò dell’importanza di comprendere ed entrare in empatia con le persone diverse da noi.

Vedrai che la differenza è un valore e non un difetto, una parte cruciale dello sviluppo umano. 

Per avere stima di te, devi anche apprezzare le altre persone per come sono e non per come vorresti che fossero.

Basta essere un po’ differenti per diventare il proverbiale capro espiatorio. 

Succedeva e succede di continuo, adesso anche sui social.

La persecuzione in classe è molto frequente, purtroppo e costringe talvolta a cambiare scuola, quando non porta addirittura al suicidio.

Qualunque differenza è sufficiente: più giovani, più deboli, soffrire di obesità o di magrezza, portare gli occhiali, incapaci di affrontare qualche materia, ma anche semplicemente parlare poco.

I motivi possono essere mille. Di solito il bullismo prende di mira le bambine e i bambini più deboli e sensibili. 

La cosa peggiore è quando la classe si unisce alla presa in giro e all’umiliazione. Allora potresti sentirti davvero in trappola.

Studi recenti dimostrano che le vittime di bullismo possono avere problemi di salute mentale in età adulta. Si verificano disturbi psichici in questi casi fino a 4 volte più spesso che nel caso di trascuratezza o violenza domestica, senza bullismo.

Hanno maggiori probabilità di soffrire di depressione e ansia da grandi. 

Ho visto casi di persone che si procuravano ferite da sole e avevano una storia di umiliazioni e prese in giro a scuola.

L’umiliazione non è affatto educativa

C’è chi crede che l’umiliazione sia una parte indispensabile dell’infanzia e della giovinezza.

Terapia EMDR per i traumi da umiliazione

Una specie di aiuto a crescere. Come il cosiddetto nonnismo. 

È  invece un problema serio come, per esempio, gli abusi sessuali sui minori. 

Bisogna intervenire dal punto di vista sociale e psicologico. La terapia EMDR può dare una grande spinta.

La presenza dei social media, come Facebook e Instagram, ha aperto la possibilità di conoscere e dialogare anche con persone lontanissime da te. 

È anche però la strada per attacchi indiscriminati e violenti contro persone che magari sono semplicemente differenti.

I cosiddetti haters o odiatori hanno spesso ricoperto di insulti persone indifese. 

Si sono nascosti dietro una specie di anonimato. I leoni dietro la tastiera.

Abbiamo visto purtroppo anche dei suicidi di giovani, a causa di queste vere e proprie campagne di rancore e di insulti.

Le vittime di violenza sessuale infantile ricevono supporto e aiuto specialistici, giustamente! 

Ma Dieter Wolke, professore di psicologia all’Università di Warwick, afferma che il bullismo non è una parte normale o innocua della crescita, ha sempre conseguenze gravi e a lungo termine. Dice anche che “essere socialmente esclusi ed essere un emarginato sociale è forse il peggior stress che possiamo sperimentare nella vita”.

Il bullismo è un problema gravissimo nel mondo e in Italia

Il bullismo è un problema mondiale. 

Negli Stati Uniti e nel Regno Unito, 1 persona su 3 afferma di aver subito umiliazioni almeno 1 volta. Solo in Inghilterra, in circa 16.000 non vanno a scuola perché lì subiscono prese in giro e mortificazioni. I risultati dei loro esami sono scadenti, le loro possibilità di andare all’università e ottenere un buon lavoro e ottenere il successo in esso diminuiscono. 

E in Italia?

Tra 11 e 17 anni quasi il 50% delle persone afferma di aver subito una qualche prepotenza, il 20% circa è vittima frequente di bullismo, almeno una volta a settimana e quasi il 10% ogni settimana! (fonte ISTAT)

La situazione è drammatica, perché questi eventi potrebbero avere ripercussioni sulla salute mentale in età adulta.

Non solo, ma anche la salute fisica è collegata: malattie croniche, dipendenze e comportamenti a rischio sono stati collegati con i cosiddetti eventi avversi nell’infanzia, tra cui gli atti di bullismo.

Le persone bullizzate possono anche soffrire infatti di altri problemi, nella concentrazione, scarse capacità sociali, e nel mantenere una relazione. 

Catherine Bradshaw, esperta di violenza giovanile, consiglia a genitori e scuole di riconoscere e prevenire rapidamente il bullismo. 

I genitori devono sforzarsi di fermare questa pratica se solo sospettano che qualcosa del genere possa accadere nella classe di nostro figlio. 

Indipendentemente dal fatto che nella loro famiglia ci sia la vittima o semplicemente un testimone di tale comportamento. 

Anche vedere atti di bullismo può essere traumatico e avere effetti sulla vita delle persone nell’infanzia, nell’adolescenza o nell’età adulta. 

Non è mai un evento senza risultati. 

Bullismo e terapia EMDR

Le persone adulte devono insegnare come comunicare bene e come comportarsi.

Devono essere anche consapevoli che l’aggressività verbale può causare più danni della violenza fisica.

Ma il bullismo spesso si spinge ai maltrattamenti fisici, che sono un pericolo grave, nell’immediato e in prospettiva sulla vita adulta.

Ma chi sono i bulli?

Questo è un aspetto poco considerato. 

I bulli sarebbero cattivi e dietro il loro comportamento c’è maleducazione, malvagità e mascalzonaggine.

Le cose non sono così semplici.

I bulli sono in maggioranza di sesso maschile se consideri solo la violenza fisica.

Esiste però anche la violenza verbale e la cosiddetta aggressività indiretta, cioè l’isolamento sociale, i pettegolezzi, i comportamenti di esclusione.

Le ragazze purtroppo mettono in pratica questa forma di violenza, che è anch’essa bullismo.

Questo è un punto importante. Per la storia dell’evoluzione umana, l’esclusione è spaventosa, perché per millenni ha voluto dire semplicemente la morte.

Dunque non ricevere inviti a feste, essere messe da parte è come essere bersagliate.

Questi comportamenti possono essere gravemente traumatici ed essere all’origine di ansia, depressione e attacchi di panico in futuro.

I bulli, ragazze o ragazzi che siano, hanno tendenza a dominare, poca empatia, ma sentono maggiore bisogno di riconoscimento sociale e sono più impulsivi. 

Ma cosa porta queste persone a mettere in pratica atti di bullismo?

Bulli non si nasce, si diventa.

L’ambiente familiare è spesso difficile, per i motivi più diversi. 

Possono avere genitori violenti, verbalmente aggressivi, che potrebbero aver litigato duramente davanti a loro, alcolisti. Dietro ci possono essere abusi sessuali.

Insomma, sono le prime vittime , che purtroppo a loro volta fanno vittime a scuola.

Tutte queste persone possono però essere aiutate grazie alla terapia EMDR a superare i traumi psicologici subiti nell’ambiente in cui sono cresciute.

Ma la vittima di bullismo?

Dove c’è un carnefice, c’è una vittima, lo sai bene.

Allora, perché un soggetto subisce più facilmente episodi di bullismo?

Naturalmente questi episodi sono spesso del tutto privi di motivazioni.

Molti studi hanno messo in luce che una buona autostima aiuta a ottenere dei successi nell’infanzia e nell’adolescenza, sia nelle relazioni, sia a scuola.

L’autostima è quello che pensi di te dal punto di vista fisico, di intelligenza e psicologico.

Ma nei primi anni di vita questi pensieri si costruiscono anzitutto in famiglia.

Genitori critici, rabbiosi, violenti e poco attenti ti convincono che non meriti amore, che non sei abbastanza, che sei incapace, che è colpa tua.

Genitori e terapia EMDR

Ma anche i genitori troppo protettivi possono portare allo stesso risultato.

Perché non affronti sfide e non costruisci le tue abilità personali.

Terapia EMDR e autostima

Autostima e concetto di sé sono un po’ diversi, ma non voglio addentrarmi in questioni tecniche noiose.

Tutti e due contribuiscono a costruire una persona forte e consapevole.

Questo sarà importante da grandi, ma anche nell’infanzia e nell’adolescenza è importante per imparare a reagire alle violenze fisiche e verbali in classe.

Il basso concetto di sé e la scarsa autostima ti portano ad essere più facilmente vittima. 

I bulli sembrano avere un’alta opinione di sé e una forte autostima.

Si tratta solo di comportamenti difensivi, causati da maltrattamenti, trascuratezza, abusi, soprattutto in famiglia.

Alla fine bulli e vittime sono molto vicini tra loro.

Inoltre gli effetti del bullismo sulla psiche sono più gravi in chi soffre di una bassa idea di sé e non si sente all’altezza.

Queste idee possono poi rafforzarsi nel corso della vita.

Potrebbero quindi essere all’origine di ansia, depressione e attacchi di panico, ma anche di altri disturbi psicologici.

Se non hai superato dei traumi, la terapia EMDR può aiutarti a costruire un nuova immagine di te e vivere un’esistenza migliore.

La terapia EMDR è efficace anche per sviluppare le tue risorse, accrescere l’autostima, migliorare l’efficacia nel lavoro e nello studio.

Il ruolo dei genitori nella reazione al bullismo

I genitori dovrebbero essere per questo molto attenti  e vicini alle figlie e ai figli, senza esagerare nella loro protezione.

Se tua figlia o tuo figlio torna da scuola dicendo che Serena  è grassa o che Ludovico è stupido, non prendere la cosa sottogamba.

Chiedi tutti i dettagli e affronta l’argomento in famiglia, senza drammatizzare, ma con serietà.

Se necessario, vai a scuola, parla con gli insegnanti e i dirigenti, con altri genitori.

Non cadere nel tranello di pensare che non sono affari tuoi e di sicuro se ne occuperà qualcun altro. 

Prima di tutto, mettiti in gioco personalmente. Tua figlia, o tuo figlio, vedrà la tua reazione e capirà la linea che corre tra giustizia e ingiustizia, tra quello che è giusto e quello che è sbagliato, tra moderazione e prepotenza.

Comprenderà anche che non deve pensare che non sono affari suoi, quando vede una persona umiliata senza motivo.

L’esempio è la prima forma di educazione.

L’essere umano impara soprattutto osservando, elaborando e riproducendo i comportamenti, soprattutto i tuoi, come genitore.

Un mestiere difficile, quello di mamma e di papà.

Non hai a disposizione un manuale di istruzioni, ma con il buonsenso potrai riuscire in questo importante lavoro.

Tua figlia o tuo figlio non sarà solo migliore, ma sarà anche più forte e più consapevole.

Avrà più autostima di sé e un maggiore concetto di sé.

Tutte qualità che aiuteranno la sua crescita psicologica.

Se poi, purtroppo, è vittima di bullismo, non esitare a chiedere aiuto a un professionista. La terapia EMDR può essere usata anche nell’infanzia senza problemi.

La terapia EMDR e il bullismo

Le ragazze e i ragazzi autori di bullismo sono aggressivi non solo verso i coetanei ma anche verso gli adulti, genitori e insegnanti. 

Sono impulsivi e hanno bisogno di dominare.

Possono tenere comportamenti come violenza, furto e vandalismo già molto giovani, addirittura nell’infanzia.

Finiscono spesso per bere e fare uso di droghe.

Prendono in giro le vittime, facendo leva su alcuni aspetti di diversità, come ho detto. 

La violenza può essere verbale o fisica. Offese, prese in giro, ma le prendono a botte, anche in gruppo, organizzando dei veri e propri pestaggi.

Organizzano talvolta delle bande che imperversano nelle scuole o nei quartieri, creando paura e pericolo concreto. 

Sia i bulli, sia le vittime non sono in grado di controllare le emozioni:

  • le vittime provano magari rabbia, ma la reprimono per timore di ritorsioni; spesso però non la riconoscono e allora si sentono tristi, incapaci, non all’altezza;
  • i bulli non comprendono i sentimenti delle vittime, ma neppure quello che essi stessi provan
  • infine c’è chi guarda: gli atti di bullismo possono svolgersi in luoghi isolati ma di solito tutto avviene all’interno della scuola o della classe sotto gli occhi di testimoni. 

La terapia EMDR è di grande aiuto per imparare a gestire le emozioni forti e spiacevoli.

Come agisce la terapia EMDR per bulli e vittime

Quando il bullismo è ripetuto e sistematico, tutti o quasi tutti lo vengono a sapere e spesso a vedere.

Si forma un pubblico che ride e così incoraggia i bulli. Talvolta semplicemente fa finta di niente, come se nulla fosse accaduto.

Le azioni di prepotenza continuano, perché ridere è come applaudire e il disinteresse fa credere che quello che succede non è così importante: è solo uno scherzo, più o meno riuscito. 

I testimoni diventano complici. 

Tra di essi  ci sono spesso altre possibili vittime, che stanno zitte per paura di essere coinvolte.

Questo può creare un clima pesante nella classe, nella scuola o nel quartiere.

Per fortuna talvolta ci sono spettatori che reagiscono alle prepotenze che vedono e intervengono in difesa della vittima di turno.

Ma non è affatto la regola. Spesso la maggioranza assiste con indifferenza alle azioni di bullismo. 

Terapia EMDR: quali sono gli effetti

La terapia EMDR è un trattamento psicoterapico all’avanguardia. La sigla significa Eye Movement Desensitization and Reprocessing, Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari.

Oggi le neuroscienze ci dicono che è tra le terapie più efficaci per i disturbi da trauma.

Come ho detto prima, i bulli e le vittime hanno spesso vissuto dei traumi in famiglia.

La terapia EMDR è rapida, efficace e si può usare a qualsiasi età, anche nell’infanzia.

Gli atti di bullismo sono di per sé traumatici.

Le vittime e la terapia EMDR

La terapia EMDR aiuta le vittime a superare l’impatto emotivo degli episodi di bullismo.

La loro componente traumatica diventa un ricordo come gli altri. Sarà doloroso, spiacevole, triste, ma non provocherà più emozioni violente e reazioni incontrollate. 

Lo vedranno in modo costruttivo, davvero come un’esperienza che le ha aiutate a crescere.

Le vittime potranno tornare ad avere un buon concetto di sé e rafforzare la loro autostima. Le conseguenze psicologiche del bullismo non condizioneranno la loro vita sia nell’immediato, sia dopo, da grandi.

La loro personalità potrà svilupparsi arricchita.

Terapia emdr e autostima

Le vittime di bullismo supereranno il trauma e potranno sfruttare tutte le risorse che hanno. 

Il bullo e la terapia EMDR

Il bullo è anche vittima.

È vittima di sé, della famiglia e dell’ambiente della sua crescita, degli stessi atti di bullismo. 

La terapia Emdr può fornirgli gli strumenti per capire i motivi del suo comportamento, ma soprattutto per rielaborare i traumi che l’hanno portato alla violenza.

Chi è prepotente nell’infanzia o nell’adolescenza rischia di avere questi comportamenti anche nell’età adulta.

La sua esistenza sarà migliore, libera dalla rabbia accumulata. Anche il bullo può diventare una persona responsabile di sé e degli altri.

In questo la velocità, l’efficacia e la sicurezza della terapia EMDR sono fattori decisivi per ottenere risultati concreti.

  • È veloce perché puoi vedere buoni risultati già dalle prime sedute.
  • È efficace perchè in un arco di 6-12 settimane produce effetti concreti.
  • È sicura perché può essere usata a qualsiasi età, anche nell’infanzia e nell’adolescenza, senza problemi.

In conclusione, la terapia EMDR è indicata in tutti i disturbi psicologici provocati da traumi psicologici.

More To Explore

Smettere di rimuginare 3 metodi efficaci
Ansia

Smettere di rimuginare: 3 metodi efficaci

Smettere di rimuginare è importante per il tuo benessere. Il rimuginio è caratteristico dell’ansia e della depressione e le aggrava.
Ecco 3 metodi efficaci e facili.
1- Non generalizzare.
2- Usa un comportamento diverso.
3- Concediti il rimuginio ogni tanto.

Per dormire
Ansia

5 facili metodi per dormire sonni tranquilli

Per dormire bene ecco 5 metodi facili. Se il tuo sonno è di scarsa qualità, ne risente la tua salute, fisica e psicologica. Ricordati che

Iscriviti per scaricare l'ebook "Panico Stop" e ricevere aggiornamenti via e-mail

Lascia il tuo nome e la tua mail, ti invieremo in pochi minuti l'ebook "Panico Stop".